Explore Ristrutturato Tra, Between and more!

Explore related topics

Castello - Il castello di Timoline è stato ristrutturato tra gli anni ’70 e ‘80 del XX secolo, senza fare studi preliminari e senza criteri storici e/o archeologici. Ad esempio, accanto all’entrata in alto si vede una struttura simile ad una torretta, ma in realtà si tratta di un vano scale costruito ex novo. La facciata est sembra mostrare tracce di una torre antica, ma i lavori di rifacimento sono stati talmente invasivi che ormai è difficile ricostruire la qualcosa.

Castello - Il castello di Timoline è stato ristrutturato tra gli anni ’70 e ‘80 del XX secolo, senza fare studi preliminari e senza criteri storici e/o archeologici. Ad esempio, accanto all’entrata in alto si vede una struttura simile ad una torretta, ma in realtà si tratta di un vano scale costruito ex novo. La facciata est sembra mostrare tracce di una torre antica, ma i lavori di rifacimento sono stati talmente invasivi che ormai è difficile ricostruire la qualcosa.

Chiesa S.Eufemia - Sia le pareti che la volta a botte del presbiterio furono dipinte con affreschi attribuiti al XIV secolo. Di grande interesse artistico è poi il ciclo pittorico di cui è ornato il presbiterio, attribuito a Floriano Ferramola, pittore bresciano della prima metà del Cinquecento.

Chiesa S.Eufemia - Sia le pareti che la volta a botte del presbiterio furono dipinte con affreschi attribuiti al XIV secolo. Di grande interesse artistico è poi il ciclo pittorico di cui è ornato il presbiterio, attribuito a Floriano Ferramola, pittore bresciano della prima metà del Cinquecento.

La chiesa di Sant’Eufemia è l’attuale chiesa del cimitero di Nigoline, sorta tra il VIII e il X secolo. L’attuale impianto esterno della chiesa di Sant’Eufemia risale al XIV secolo, tranne il portico che è dell’ottocento. All’interno sono presenti vari affreschi. Sulle pareti sono raffigurati i dodici apostoli (6 per lato), risalenti al ‘300. Sulla volta un Cristo Pantocrator all’interno della Mandorla, con tetramorfo....

La chiesa di Sant’Eufemia è l’attuale chiesa del cimitero di Nigoline, sorta tra il VIII e il X secolo. L’attuale impianto esterno della chiesa di Sant’Eufemia risale al XIV secolo, tranne il portico che è dell’ottocento. All’interno sono presenti vari affreschi. Sulle pareti sono raffigurati i dodici apostoli (6 per lato), risalenti al ‘300. Sulla volta un Cristo Pantocrator all’interno della Mandorla, con tetramorfo....

La chiesa San Salvatore, originariamente a navata unica orientata in direzione est-ovest e conclusa ad oriente da un’abside semicircolare.  Tra le numerose trasformazioni subite dalla chiesa fu, nel corso del XV secolo, la costruzione di un portico a pianta rettangolare, largo quanto la navata, chiuso verso nord ma aperto sui lati a sud con tre archi. Il borgo si sviluppò lontano dalla chiesa di San Salvatore e la parrocchia venne insediata nella chiesa quattrocentesca di San Vitale.

La chiesa San Salvatore, originariamente a navata unica orientata in direzione est-ovest e conclusa ad oriente da un’abside semicircolare. Tra le numerose trasformazioni subite dalla chiesa fu, nel corso del XV secolo, la costruzione di un portico a pianta rettangolare, largo quanto la navata, chiuso verso nord ma aperto sui lati a sud con tre archi. Il borgo si sviluppò lontano dalla chiesa di San Salvatore e la parrocchia venne insediata nella chiesa quattrocentesca di San Vitale.

Chiesa di Sant’Afra [all’incrocio via S.Afra-via Sauro] è citata come chiesa sotterranea, nel ‘600 abbandonata. Nei primi del ‘700 Barboglio la ristruttura e rialzata rispetto all’originale. A est ci sono ancora le impronte degli stipiti, dell’arco trionfale e dell’abside semicircolare, tracce di affreschi che entrano nel nuovo muro, nella stanza laterale c’è un affresco del 1448  la lapidazione di Santo Stefano. Forse ci sono altri affreschi coperti. Proprietà del comune.

Chiesa di Sant’Afra [all’incrocio via S.Afra-via Sauro] è citata come chiesa sotterranea, nel ‘600 abbandonata. Nei primi del ‘700 Barboglio la ristruttura e rialzata rispetto all’originale. A est ci sono ancora le impronte degli stipiti, dell’arco trionfale e dell’abside semicircolare, tracce di affreschi che entrano nel nuovo muro, nella stanza laterale c’è un affresco del 1448 la lapidazione di Santo Stefano. Forse ci sono altri affreschi coperti. Proprietà del comune.

Via Battisti - il nocciolo dell’intero abitato fino ad arrivare al castello e alla chiesa di Santa Giulia.

Via Battisti - il nocciolo dell’intero abitato fino ad arrivare al castello e alla chiesa di Santa Giulia.

Casa Via Castello - Colombaro

Casa Via Castello - Colombaro

Cascina Via Alcide De Gasperi 1 - Nigoline - cascina rurale

Cascina Via Alcide De Gasperi 1 - Nigoline - cascina rurale

Curtif - il Cortivo era una zona chiusa fortificata che comprendeva una torre, un edificio, stalle, granai, … oggi rimangono  segni della sua esistenza [muri a vista di medolo squadrato, finestre con strombatura, una casa con base circolare e un’altra di forma trapezoidale, la torre che si trova sul lato nord della valletta..]. Non si sa con precisione a quando risalga l’edificazione del castello. Parte dei fabbricati situati intorno alla “piazzetta col pozzo” sono databili intorno al…

Curtif - il Cortivo era una zona chiusa fortificata che comprendeva una torre, un edificio, stalle, granai, … oggi rimangono segni della sua esistenza [muri a vista di medolo squadrato, finestre con strombatura, una casa con base circolare e un’altra di forma trapezoidale, la torre che si trova sul lato nord della valletta..]. Non si sa con precisione a quando risalga l’edificazione del castello. Parte dei fabbricati situati intorno alla “piazzetta col pozzo” sono databili intorno al…

Torbiere - Come poteva apparire nella preistoria. Dal libro "Corte Franca tra preistoria e Medioevo.

Torbiere - Come poteva apparire nella preistoria. Dal libro "Corte Franca tra preistoria e Medioevo.

Pinterest • The world’s catalogue of ideas
Search